4 dicembre 2018

Nintendo Switch: la console definitiva? - IMPRESSIONE

Finalmente ho Nintendo Switch, la nuova console "ammiraglia" della Grande N.
Conviene acquistarla?


Nintendo Switch
Nintendo Switch
Partendo da sinistra: la console, la base, i Joy-Con attaccati all'impugnatura e, davanti a ciò, i due laccetti

Il 3 marzo 2017, con l'uscita di Switch, Nintendo ha nuovamente dato una sonora lezione al mercato videoludico.
Questa console riesce a non entrare in competizione diretta con PlayStation 4 e Xbox One, creandosi un microcosmo tutto suo pensato per i fan di vecchia data (strizzando l'occhio anche ai novizi).

Switch è la prima periferica da gioco ibrida ad alto budget, non un semplice esperimento di qualche casa di produzione indipendente.
Si può utilizzare in versione portatile o "da salotto" in base alle esigenze dell'utente. 
All'interno della confezione, infatti, avremo:
  • la console, ovvero il tablet touch screen (tranquilli, non si usa il touch screen per giocare);
  • la base per collegare il tablet alla tv;
  • due Joy-Con, cioè i controller;
  • due laccetti per i Joy-Con, per legarli ai polsi e non perderli mentre si gioca ai titoli più frenetici;
  • l'impugnatura dei Joy-Con, che permette di "trasformare" i due controller in un vero Joy-Pad in stile PlayStation 4/ Xbox One;
  • un cavo HDMI (che non fa mai male) e l'alimentatore per la console, che funge anche da caricatore.
In sostanza, si può utilizzare la console in tre modalità differenti:
  • Modalità TV. Si inserisce la Switch nella sua base, si collega il cavo HDMI al televisore e si gioca normalmente come ad una classica console domestica;
Modalità TV
Modalità TV

  • Modalità da tavolo. Si utilizza lo stand integrato sul retro del tablet per farlo stare in piedi. In questo modo si può giocare in assenza di un televisore, specie se si è in due;
Modalità da tavolo
Modalità da tavolo

  • Modalità portatile. Si attaccano i Joy-Con alla console e si gioca in mobilità.
Modalità portatile
Modalità portatile

Tutta questa libertà è fantastica, la adoro
L'autonomia della batteria è di circa 5 ore, davvero niente male visto e considerato che stiamo parlando di una macchina molto potente. Nonostante ciò, penso sia necessario, per chi viaggia molto, avere dietro un charge bank adatto alla Switch: forse per queste persone 5 ore son poche.

La memoria interna è pochissima, stiamo parlando di 26 giga effettivi (contro i 500 giga della prima versione di PS4...): praticamente nulla.
In questo momento ho installato Super Mario Odyssey (ne parleremo fra qualche giorno), Fortnite, Brawlhalla e YouTube e sono già a 22,4 giga rimanenti... ancora 3/4 giochi corposi e sono a secco! 
Fortunatamente la memoria è espandibile con una normale scheda SD, che per un giocatore come me diventerà un acquisto obbligatorio.

Memoria

Insomma, vi sto dipingendo una macchina da gioco che, per quanto sia un gioiello della tecnologia, pone dei paletti che possono far storcere il naso a qualcuno... ma io non li trovo eccessivamente fastidiosi.
Parliamo di Nintendo Switch Online.
Questo servizio (che è la controparte del PlayStation Plus) è eccezionale. Per soli 20 euro all'anno (esatto, all'anno) permette di giocare online a moltissimi titoli, di avere i salvataggi in cloud, delle offerte esclusive e, udite udite, di poter utilizzare una virtual console (un emulatore, per capirci) ufficiale del NES, il Nintendo Entertainment System.
Quest'ultimo è composto da più di 20 videogiochi del passato (in costante aumento), giocabili senza necessità di scaricare nulla oltre all'emulatore.

Nintendo Switch Online
Nintendo Switch Online

Switch mi ha conquistato, secondo me (qui lo dico e qui lo nego) è la console "perfetta".
Può essere utilizzata in qualsiasi occasione, sia a casa che in viaggio. 
Ha un parco titoli di altissimo livello, anche se è un po' povero sul fronte "terze parti": diciamo che i titoli importanti sono quasi solo esclusive, il che è un peccato.
Non è perfetta al 100% (ecco perché prima ho messo le virgolette) perché un giocatore davvero appassionato ha bisogno di una una PS4, un Xbox One o un PC per giocare tutti i titoli che non ci sono su Switch, inutile girarci intorno.

L'ibrida di Nintendo è pensata per i fan delle sue icone, ma vuole rapire anche qualche novizio come me.
Per chi si trova nella mia situazione, Switch riveste il ruolo di "seconda console" per recuperare tutte le fantastiche esclusive che altrimenti si perderebbe, avendo solo una PS4.

Insomma, la Grande N ha di nuovo fatto centro... senza perdere il suo stile.
Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social (o cliccando su una delle tre reazioni disponibili)!
Essendo affiliato ad Amazon, se acquistate i prodotti linkati da me in questo articolo, una piccola percentuale andrà al sottoscritto senza alterare il prezzo del prodotto in alcun modo.
Vi ricordo di seguirmi su Telegram (clicca qui!), la piattaforma dove sono in assoluto più attivo. Pubblico i link degli articoli, aggiornamenti, notizie interessanti e molti altri contenuti extra da non perdere! Se siete allergici ai social, seguitemi almeno lì, basta e avanza!

22 commenti:

  1. Come non dire la mia sulla Switch. Come te la trovo estremamente riuscita soprattutto per il suo form factor che è perfetto per riempire gli spazi vuoti della vita di una adulto lavoratore.
    Però dopo un primo anno di grande amore ho dovuto raffreddare un po' il mio entusiasmo. Grandissimi i giochi della grande N, tantissimi gli indie che vivono la loro incarnazione migliore su Switch, ma nonostante tutto sento come un vuoto...la sensazione che Nintendo non sia riuscita a dare seguito al grande lancio della sua ibrida.
    Se poi ti giro dall'altro lato hai invece una PlayStation che sta giocando le ultime grandi cartucce di generazione e Microsoft sempre piu6 agguerrita e sulla strada giusta per diventare vera concorrente.
    Speriamo che il prossimo giro di Switch sia più a fuoco,affari con Metroid 4, Bayonetta 3 Ed un Pokémon di livello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su tutto, infatti Switch si colloca come console trasversale, non ha la pretesa di imporsi come competitor diretta di PS4 e Xbox One.
      Ti dirò, un po' è un peccato, perché non potrà mai essere la mia periferica principale o esclusiva, ma d'altro canto in questo modo Nintendo vince in partenza perché monetizza la sua nicchia e non corre il rischio di essere affossata da Sony e Microsoft.

      Però qualche investimento in più nei titoli di terze parti lo farei, sennò poi finisce come con Wii U XD

      Elimina
  2. Questa console mi piace molto dal punto di vista estetico, sebbene sia probabilmente molto minimal. Per altro non potrei giudicarla, dato che ho smesso di maneggiarne una almeno vent'anni fa....
    E non sono così vecchia.
    Dica lo giuro? Lo giuroooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh con la Switch riescono a giocare persino i miei genitori, divertendosi pure XD è davvero adatta a tutte le età (non che tu abbia l'età dei miei genitori, non fraintendermi XD), anche per chi non ha mai toccato un videogioco in vita sua ahahah

      Elimina
    2. Se non avessi fatto quella precisazione tra parantesi ti avrei:
      -tolto il follow,
      -bestemmiato in Turco,
      -bloccato sul mio blog,
      -varie ed eventuali (tipo bambola vudù).
      Ecco.

      Elimina
    3. Scampato pericolo, mi riferivo al fatto che anche tu non sei avvezza ai videogiochi ahahahahah
      Posso dormire sonni tranquilli :D

      Elimina
  3. Concordo sul microcosmo, mossa azzeccatissima. Per fortuna a me non interessa nulla e la posso evitare (già non riesco a gestirne una di console, figuriamoci 2) 😝
    Peccato per la poca memoria ma se è espandibile, pazienza! Sto con una PS3 a 32 giga e non è espandibile, quindi ogni tanto sono costretto a cancellare qualche indie e altri titolo senza disco.
    Non ho mai sopportato le levette analogiche in dislivello/asimmetriche, davvero scomode e per fortuna la Sony ancora non è incappata in questa cazzata, nonostante il dual shock 4, a forma di due piselli, mi abbia molto deluso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho sempre odiato le levette asimmetriche, non sono mai riuscito a sopportarle quando giocavo dai miei amici con l'Xbox 360 (poi sono "guariti" e hanno preso PS4 con la nuova generazione!) XD
      Però, ti dirò, su Switch non mi danno fastidio. Continuo a preferire la filosofia Sony, ma non noto differenze su Switch, i Joy-Con son comodissimi :)

      Elimina
  4. Ah ecco perché si chiama Switch! :D.
    Nella mia ignoranza sul tema, devo dire che è una bomba il fatto che possa essere portatile oppure consolle da casa.
    E pazienza se i giochi non sono tantissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio per questo motivo spero che Sony copi spudoratamente il concept ibrido per PS5 XD

      Elimina
    2. Ma inizialmente non doveva essere così anche tra PS4 e PSVita, col remote gaming? Dopo ho smesso di seguire le news e mi sono perso. So solo che in Italia non ha funzionato per la banda (stretta) di merda che abbiamo.

      p.s. riguardo la risposta sopra sono lieto che i tuoi amici siano guariti 😝 diciamo che sono guariti in molti 😁

      Elimina
    3. In un certo senso sì, però la sincronizzazione remota con PS Vita funzionava male e bisognava restare entro 15 metri dalla PS4, se non erro.
      Nel caso di Switch è diverso perché la console vera e propria è il tablet, puoi giocarci dove ti pare, non è una sincronizzazione remota :)

      Elimina
  5. Sicuramente rivoluzionaria per una questione: si è creata una nicchia di fan che non entra in competizone, come dici bene, con altre console.
    Peccato per la memoria, io non me ne intendo e quindi non saprei dirti se mi basterebbe. Probabilmente sì, figurati...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo sul lungo periodo, per ora la sua formula funziona :) sicuramente meglio di Wii U XD

      Elimina
  6. Mi spiace per il poco tempo che avrei per usarla..ma come idea a me piace eccome :) Vedremo quando fra qualche anno la troverò a meno euri..

    RispondiElimina
  7. Io sono un fan Nintendo dagli anni '80. Con Switch ho ritrovato gran parte dell'entusiasmo che per un po' avevo perso. Sono abbastanza d'accordo su tutto tranne su una cosa. Gli analogici non allineati del pro controller per me sono le cosa migliore che potessero fare. Da possessore di One e dopo aver giocato a lungo su PS4 posso dire che secondo me il controller della One per forma e posizione dei tasti è il miglior controller in commercio, al secondo posto il Pro della Switch. I Joycon utilizzati in portabilità per MotoGp, Doom e Wolfenstein non sono proprio precisissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io son sempre stato della parrocchia opposta (perché da piccoli non si può avere tutto, occorre scegliere XD), quindi anche qui è certamente abitudine :)
      Sarà che ho giocato solo a Mario, Fortnite e Brawlhalla, tutti titoli che mi sono sembrati perfetti per i Joy-Con, quindi devo ancora metterli davvero alla prova XD
      Quando avrò la fortuna di prendere il controller pro, ti farò sapere!

      Elimina
  8. Una console meravigliosa, che permette un mucchio di utilizzi diversi, come ad esempio tutti quelli legati ai (carissimi) set Nintendo labo. Ma credo di aver capito che non permette l'installazione degli emulatori a parte, quindi continuo col mio tablet!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, c'è solo l'emulatore ufficiale del NES e non ci può mettere altro.
      Io avrei desiderato una virtual console per ogni periferica Nintendo, quello sarebbe stato perfetto, ma mai dire mai, magari le aggiungeranno in futuro :)
      Poi i giochi per il NES vengono aggiunti mensilmente, il catalogo è vastissimo :)

      Elimina
  9. Con la magia mi hai convinto, con questa non ci riuscirai!
    ...
    Non è vero, ci sei riuscito ma non ho i soldi e di certo non me la regalano! XD

    RispondiElimina